Apple iPhone 12 e iPad: tanto cambia

Per i nuovi iPhone 12 e iPad Apple ne ha pensata “un’altra delle sue”. Apparentemente degli azzardi che poi spesso si rivelano anticipazioni globali. In questo caso si tratta di eliminare dalla confezione dei suoi comunicatori digitali con la mela sia il caricabatteria sia i cavetti. Possibilità per scendere con i prezzi di listino, ma anche assaggi di visioni innovative del mercato smart. Con iPad “grandi” subentra la possibilità di ottenere un super caricatore.
Apple iPhone 12 e nuovo iPad le strategie di mercato

Come altre scelte diventate innovazioni globali

Con i suoi iPad e iPhone 12 il brand digitale di Cupertino si è preparato a introdurre soluzioni di mercato che fanno discutere. Degli azzardi, almeno in apparenza, ma come accaduto più volte certe scelte si possono rivelare innovazioni di marketing. Soluzioni a cui la concorrenza più feroce e diretta si ritrova ad emulare.

Per esempio, quando Apple eliminò sui portatili iBook la porta di connessione FireWire sembrò a molti una pazzia. Le porte USB erano ancora più lente, e la velocità non aveva paragoni. In poco tempo il mercato diede ragione all’innovazione introdotta a Cupertino (allora da Jobs). Lo stesso quando eliminarono i lettori DVD integrati e relativi software dai sistemi operativi di base.
  
Come confermò un mese fa il noto analista Ming-Chi Kuo, la società di Cupertino ora elimina il caricabatterie e i cavetti dalla confezione del nuovo iPhone 12. Per il nuovo iPad la risposta è l’opzione di un caricatore più potente per le varianti da 10,8 pollici.

La carica a induzione in crescita esponenziale

La rinuncia al caricatore di serie su iPhone 12 era nell’aria. Ma non solo per questione di prezzi da rendere più competitivi. Il caricamento del cellulare per induzione elettromagnetica è ormai una realtà, anche a bordo delle automobili.

Si appoggia lo smartphone su una piccola base con trasmissione wireless e la ricarica elettrica diventa più istintiva. Senza più cavetti a infastidire.

Il caricabatteria dei nuovi iPad diventa da 20 Watt, quindi veloce. I caricatori da 5 – 12 e 18 Watt vanno progressivamente a scomparire. E comunque il cavo si paga a parte. Come opzionali sono previste le cuffiette.

Cose Apple con cose Apple

Milano e la Lombardia sono tra i centri commerciali di maggior rilievo in fatto di fatto di fun di Apple e gadget con la mela morsicata.

In ogni caso Apple vuole puntare anticipatamente sulla ricarica wireless. Con l’utilizzo dei modem 5G le tecnologie devono adeguarsi. Con il wireless che va a conquistare spazi a livello globale, avrà meno senso anche la presa USB.

Apple vuole rendere ancora più incisiva la politica di autenticità di gadget e accessori. Per oggetti Apple solo prodotti Apple, o al più costruiti su licenza. Con software e processori di nuova generazione. Novità su alcuni mercati, come USA, entro fine anno, e altrove per metà del 2021.

Fabrizio Romano | Calderone.News

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *