Area C Milano: dal 15 giugno tornano i ticket (e le multe)

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Si riaccendono le telecamere ai varchi dell’ Area C. Rimane libero l’accesso all’Area B, mentre la sosta sulle strisce blu per il momento è gratuita solo all’esterno della cerchia filotranviaria (percorso 90/91).

Circolazione in aumento a Milano

Le prime telecamere sono state accese il 3 giugno, ma solo quelle che regolamentano l’accesso nelle Zone a traffico limitato e le corsie preferenziali per i mezzi pubblici. Invece, da lunedì 15 giugno, con il progressivo ritorno ai valori normali del traffico per la ripresa delle attività, tornano in vigore le norme che regolamentano l’accesso dell’ Area C e che erano state sospese lo scorso marzo. Del resto, da quando la fase 2 a permesso a tutti di circolare liberamente, il traffico in centro è tornato quasi ai livelli pre-emergenza Covid 19.

I dati relativi all’ultima settimana di maggio, indicano che il traffico ha raggiunto l’80% rispetto al periodo precedente al lockdown. Mentre sui mezzi di trasporto pubblico il traffico di passeggeri rimane contenuto ampiamente entro i livelli che consentono il distanziamento. Si parla del 22-25% della capienza normale. Lo sharing di biciclette, monopattini e scooter è al 55% mentre quello delle automobili è al 40%.

Soste a pagamento

Anche i parcheggi sulle strisce blu torneranno ad essere a pagamento, ma esclusivamente nell’ Area C e all’interno della cerchia filoviaria del territorio cittadino. Inoltre viene ripristinata la sosta riservata ai residenti negli stalli contrassegnati dalla riga gialla. Fuori dal percorso delle filovie 90/91, che a Milano viene chiamato “circonvallazione”, la sosta delle auto sarà ancora libera e gratuita.

Sia il divieto di accesso nelle Zone a traffico limitato che il parcheggio a pagamento sulle strisce blu, è permesso fino al termine dell’emergenza tuttora in corso, ai veicoli utilizzati da medici, infermieri, farmacisti e tutti gli operatori sanitari. L’accesso alle aree pedonali è consentito ai veicoli degli operatori sanitari e assistenziali impegnati in attività di gestione dell’emergenza affinché sia possibile raggiungere i residenti.

Prorogata la sospensione dell’Area B

Le telecamere rimangono spente a tempo indeterminato ai varchi dell’Area B che comprende la quasi totalità del territorio cittadino. Il Comune riattiverà i varchi in base alla future norme che regolamentano il trasporto pubblico. “Lo stop di Area B consente spostamenti su grandi distanze a chi, anche a causa della ridotta capacità dei mezzi pubblici, si muove con il proprio mezzo”, ha spiegato Sala.

Rimandata aa un provvedimento successivo ogni decisione sulla data di ripristino. Quest’ultimo terrà conto dei dati di monitoraggio del traffico e della possibile congestione. Oltre che delle norme che regolamentano il trasporto pubblico e ne limitano la capacità e dell’evolversi della situazione epidemiologica.

Calderone.news – La redazione

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *