Bambini in auto: i seggiolini anti-abbandono diventano obbligatori

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

A novembre il via all’obbligo di installare sui seggiolini auto dispositivi di sicurezza per evitare l’abbandono di minori. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova legge che salverà la vita di molti bambini in auto

Multe fino a 365 euro per i trasgressori

Anche se in ritardo (avrebbe dovuto entrare in vigore il 1° luglio) la legge per l’obbligo dell’utilizzo dei seggiolini con il sistema anti-abbandono per bambini fino ai 4 anni di età, entrerà in vigore entro il mese di novembre. Entro quella data finalmente i tecnici del Ministero dei trasporti definiranno i dettagli per rendere operativa la relativa legge stessa.

Si tratta di una legge importante, che permetterà di ridurre i casi di amnesia dissociativa (conosciuta anche come black out della memoria) per evitare di dimenticare i bambini in auto. Chi non utilizzerà di seggiolino con questi nuovi sistemi di sicurezza andrà incontro a una sanzione da 81 a 356 euro. E’ prevista anche  la sottrazione di 5 punti sulla patente e nel caso di recidiva nei due anni successivi la sospensione della patente stessa da 15 giorni a due mesi.

Seggiolini completi e dispositivi aftermarket

Sostanzialmente si tratterà di seggiolini collegati a sensori che dialogheranno con il telefono via app o Bluetooth.  Questi dispositivi lanceranno un allarme sonoro e invieranno un messaggio se il bambino viene lasciato sul seggiolino e il

genitore si allontana. Se il bimbo non viene recuperato entro un lasso di tempo prestabilito, sempre tramite lo smartphone, verranno automaticamente avvisati i soccorsi che interverranno ed evitare l’abbandono del bambino in auto. 

I dispositivi potranno o essere parte integrante del seggiolino, come nel caso di nuovi modelli, oppure essere degli accessori installabili sui seggiolini esistenti, come  soluzioni “retrofit”. In pratica si tratta di sensori che potranno essere connessi ai diversi modelli di seggiolini dando la possibilità a chi già ne possiede uno di non doverlo sostituire. Tutti questi sistemi dovranno però rispondere a specifici requisiti ministeriali e dovranno essere omologati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Previsti anche gli incentivi per l’acquisto

A oggi le soluzioni presenti sul mercato hanno un un costo che parte da circa 60 euro per i dispositivi da installare sui seggiolini standard. Sono da considerare invece alcune centinaia di euro per un nuovo seggiolino già completo con il dispositivo anti-abbandono. La novità positiva è che per promuovere l’acquisto dei nuovi sistemi si potrà accedere ad incentivi erogati direttamente dallo Stato. Del resto nella  legge di Bilancio 2019 sono già stati previsti degli incentivi a supporto delle famiglie. Per quest’anno è stato stanziato un milione di euro e un altro milione di euro verrà stanziato per il 2020. Stando al testo, il bonus si tradurrà nella forma dell’incentivo fiscale. ma al momento non è ancora stato comunicato quali sono le modalità e gli importi erogabili. Speriamo che arrivino presto disposizioni dal Ministero dell’Economia d’intesa con quello dei Trasporti.

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *