Il concerto della Filarmonica della Scala nel ricordo di Rota

Per il settimo anno consecutivo l’orchestra della Filarmonica della Scala di Milano si esibirà nel tradizionale concerto in piazza Duomo. Quest’anno sarà dedicato al ricordo di Nino Rota nel quarantesimo della sua scomparsa.

Una tradizione che si consolida per il settimo anno consecutivo, per gli amanti della cultura e della musica classica. Si terrà domenica 9 giugno l’annuale concerto della Filarmonica della Scala di Milano, diretta da Riccardo Chailly.

L’evento sarà gratuito e aperto a tutti e si terrà, come di consueto, in piazza Duomo. Numerose le arie che saranno suonate in quella che si preannuncia come un’occasione veramente speciale.

Da menzionare l’omaggio al compositore Nino Rota, a 40 anni dalla morte, con la Suite dal balletto “La Strada”, in scena per la prima volta alla Scala nel 1966.

Per inciso, due giorni prima dell’evento, il 7 giugno, uscirà il cd con tutte le musiche di Rota suonate dalla Filarmonica.

Omaggio anche a Fellini

Sarà anche un modo per ricordare l’omonimo film di Federico Fellini, premio Oscar al miglior film straniero nel 1957.

Legata al celebre regista è in programma anche l’esecuzione di brani tratti dalla colonna sonora di “Prova d’orchestra”, film del 1979.

Sarà anche suonata la Sinfonia n.9 in mi minore del boemo Antonin Dvorak, nota anche con il titolo di Sinfonia “Dal Nuovo Mondo”. Previsto anche un bis con una Habanera messicana.

Si profila il pubblico delle grandi occasioni

L’evento, come prevedibile, avrà una vasta eco mediatica. Per il concerto saranno allestiti sette megaschermi per permettere ai presenti di godere da vicino dei movimenti delll’orchestra.

Si preannuncia il pubblico delle grandi occasioni, con almeno 20 mila presenze. Lo spettacolo sarà trasmesso in diretta su Rai 5 e Rai 3, a partire dalle 21,15, e sarà visibile in Europa, Medio Oriente, Nord Africa e Asia.

Un motivo in più per non sfigurare agli occhi del mondo.

Calderone.News Redazione – Andrea Sicuro

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *