Lombardia. Lotta alle cimici anche d’inverno

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Gli insetti che negli ultimi mesi hanno invaso le case dei lombardi, continuano a funestare centri abitati e campagne nonostante la stagione fredda.

Lombardia. Lotta alle cimici anche d’inverno

Una vera e propria invasione

Sciami di cimici asiatiche stanno proliferando in Lombardia da alcuni mesi a causa di un autunno particolarmente caldo, e la mancanza di antagonisti naturali qui in Italia. Il problema è aggravato dal fatto che in questo periodo con l’abbassarsi delle temperature, la cimice tende a spostarsi verso abitazioni e altri luoghi riparati dal freddo, come magazzini e garage.

Questi insetti hanno una lunghezza di circa 1,7 centimetri, si riconoscono per la caratteristica forma a scudo con tonalità di bruno sulla parte superiore e sul lato inferiore, con toni di grigio, bianco sporco, rame, nero. Se disturbata emette un odore sgradevole. Le cimici asiatiche depositando uova almeno due volte all’anno con 300-400 esemplari a volta.

Deleterio per l’agricoltura

La Coldiretti ha dichiarato che lotta per ora può avvenire solo attraverso protezioni fisiche come le reti anti insetti perché non è possibile importare insetti antagonisti dalla Cina per motivi sanitari”.
La cimice asiatica, originaria dell`Asia orientale, in particolare di Taiwan, Cina e Giappone ed è un grave pericolo anche perl’agricoltura. Ad esempio nel Mantovano sciami di cimici continuano a moltiplicarsi su meli, peri, kiwi oltre che sulle zucche e sulla soia. Infestati anche i vivai del distretto cannetese, dove a essere colpite sono le piante con la corteccia tenera come catalpe, betulle, frassini, gelsi, pioppi e robinie. Massicce presenze sono state segnalate anche a Bergamo Brescia, Mantova, Varese, Milano e Lodi.

Aglio e piretro

Anche se le cimici asiatiche non sono pericolose per l’uomo, è necessario combatterle nel momento di massima vulnerabilità. A parte le indispensabili zanzariere o reti anti-insetto alle finestre, attorno ai comignoli e sulle prese d’aria, è importante sigillare crepe, fessure e tutti quegli accessi che consentono il passaggio delle cimici.

Per stanarle è utile un getto di vapore o flaconi di ghiaccio spray. Le cimici raccolte non vanno liberate all’esterno, ma devono essere eliminate immediatamente. Immergere gli insetti in una bacinella d’acqua saponata per alcuni minuti è una buona soluzione per evitare che si annidino altrove. Attenzione: non devono essere mai buttate nel water in quanto l’acqua presente, non saponata, non è sufficiente ad annegarle.

Per proteggere la vostra casa dalle cimici, alcuni esperti consigliano di usare il piretro, un insetticida biologico molto efficace anche su altri tipi di insetti. In alternativa è possibile munirsi di aglio che è uno dei più potenti antibatterici e antiparassitari in natura, oltre che un forte repellente per insetti. E’ provato che le cimici non amano il suo odore e si allontanano quando ne avvertono la presenza. Il modo più comodo per utilizzarlo è preparare un decotto all’aglio, facendolo bollire in mezzo litro d’acqua, e spruzzarlo su davanzali, esterni e piante. Però l’aglio agirà solo come repellente e non ucciderà gli insetti.

Calderone.news – La redazione

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *