Olimpiadi 2026: Cortina si prepara rifacendo la Tofana-Freccia nel Cielo

Il grande sogno a cinque cerchi si è avverato. Le Olimpiadi invernali 2026 si terranno a Milano-Cortina. Per festeggiare l’ambito successo, nella località sciistica bellunese si stanno avviando interventi sulla funivia Tofana-Freccia nel cielo.

Quando l’appetito vien mangiando, si sa, non si smette più di avere fame. Fervono già i preparativi in Italia, dopo che Milano-Cortina è stata designata come sede per ospitare le Olimpiadi invernali 2026.

Una vittoria festeggiata dal Paese intero e in particolare a Cortina d’Ampezzo dove i Giochi torneranno a distanza di 70 anni dall’ultima volta.

Per non farsi trovare impreparati all’appuntamento, è partito il rinnovo del primo tratto della funivia Tofana – Freccia nel Cielo.

Il progetto prevede la predisposizione di moderne e prestazionali cabinovia, ma altri interventi sono in programma.

Cortina in soli cinque anni sarà il centro del mondo prima con i Mondiali di sci alpino che si terranno nel 2021 e cinque anni più tardi con il prestigioso evento a cinque cerchi.

Chiaro dunque l’intento di non sfigurare agli occhi del mondo intero. In cantiere c’è intanto la sostituzione di due seggiovie in quota.

Una sfida per il turismo

Come dice Andrea Vascellari, direttore di Tofana Srl, la società che gestisce il complesso funiviario: “Seguiranno ulteriori investimenti per poter accogliere al meglio i visitatori presenti durante il grande evento e i turisti che visiteranno Cortina negli anni successivi”.

Il presidente Mario Vascellari ha commentato: “Auspichiamo che anche gli altri comprensori siano preparati ad assumere questa sfida che avrà ricadute positive per la montagna bellunese. Tofana – Freccia nel Cielo, sull’onda delle Olimpiadi del 1956, ha realizzato la funivia che ora si trasformerà in una avveniristica cabinovia pronta ad ospitare eventi mondiali. Inoltre è prevista, vicino alla stazione di partenza della funivia Freccia nel Cielo, la costruzione di un hotel 5 stelle della catena alberghiera Falkensteiner con 110 camere e un parcheggio sotterraneo”.

Una bella vetrina all’orizzonte, dunque, anche sotto il profilo commerciale.

Calderone.News Redazione – Andrea Sicuro

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *