“Milano che spettacolo!”: il rilancio degli show live

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Il settore dello spettacolo dal vivo è uno dei più colpiti dalla crisi sanitaria. Con lo scopo di sostenerla e rilanciarla, nasce “Milano che spettacolo”.

“Milano che spettacolo!”: il rilancio degli spettacoli dal vivo

Anche i meno amanti degli anniversari, avranno pensato almeno una volta negli ultimi giorni che è oltre un anno che c’è in atto un’emergenza sanitaria che non solo sta fortemente limitando le nostre libertà, ma ha anche messo in crisi interi settori.

Tra i più danneggiati c’è sicuramente quello dell’intrattenimento dal vivo ed è in questo contesto che entra in gioco il comune di Milano. Con una delibera, lo scorso 12 marzo ha approvato “Milano che spettacolo” un’iniziativa volta a sostenere il rilancio degli spettacoli dal vivo.

Spettacoli dal vivo in tempo di Covid-19

A partire dal 24 febbraio (2020) tutte le manifestazioni che prevedevano la presenza del pubblico sono state bloccate. Belle iniziative online, ma niente partite, concerti, spettacoli, balletti e così via. La situazione non è certo migliorata con il passare del tempo anzi, a distanza di un anno sembra tale e quale.

Anche i meno esperti in economia saranno in grado di valutare sommariamente i danni che queste chiusure stanno provocando su un settore che vive per il pubblico, ossia quello dello spettacolo dal vivo. Si è stimato infatti che le perdite vanno dal 70% al 90% rispetto al fatturato dell’anno precedente. e coinvolgono non solo gli artisti ma anche tutti gli operatori del settore.

Il ritorno alle manifestazioni

Dopo “Aria di Cultura” della scorsa estate, il comune di Milano ha deciso quindi di non farsi trovare impreparato. E’ in quest’ottica che si inserisce “Milano che spettacolo!”. Lo scopo è quello di programmare e incentivare il ritorno alle manifestazioni attraverso una forte campagna di comunicazione. Obiettivi prncipali, promuovere l’istituzione di spazi polifunzionali dove gli artisti possano provare e successivamente esibirsi e la creazione di un manifesto comune per tutta la città e infine l’accesso agevolato per alcune categorie di pubblico.

Chiaramente il progetto è in divenire non solo perché tutti i bandi non sono ancora stati pubblicati ma anche perché molto dipende dall’evolversi dell’emergenza. Sebbene la voglia di tornare alla normalità sia tanta e di giorno in giorno più impellente, rimane pur sempre subordinata a decisioni che vengono prese “dall’alto”.

Con tanto ottimismo e fiducia, confidiamo di poter tornare presto nelle sale dei cinema e dei teatri. Ma anche sulle poltroncine di palazzetti e stadi per passare qualche ora di spensieratezza.

Beatrice Piselli | Calderone.news

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *