San Valentino in Zona Gialla: cosa si può fare e cosa è vietato

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Sarà un San Valentino particolare per coloro che vivono in Zona Gialla, ma fortunatamente c’è ancora qualcosa che si può fare

San Valentino in Zona Gialla: cosa si può fare e cosa è vietato
Foto di Christine Sponchia da Pixabay

La festa degli innamorati è alle porte ma quest’anno sarà decisamente diversa. Anche chi non è mai stato assiduo frequentatore di locali e ristoranti, solitamente almeno in questa occasione ci si regalava una cena con la propria anima gemella. Ma come sarà il San Valentino nella Zona Gialla?

Niente concessioni

Sebbene alcune regioni, come la Sicilia, stiano spingendo per avere la possibilità di tenere aperti i ristoranti alla sera almeno in questa occasione, di fatto ancora nulla è deciso. Difficile pensare che venga fatta una tale “concessione” visto l’aria che tira. Sì, anche perché non va dimenticato il limite delle 22 dettato dal coprifuoco.

Non resta quindi che trovare dei modi alternativi per festeggiare San Valentino, anche se si vive in zone in cui non è possibile uscire a cena. Meglio non farsi trovare impreparati e avere già qualche idea che non possa in alcun modo essere sabotata.

Idee per San Valentino in zona gialla

Di certo niente cenette a lume di candela, almeno non al ristorante. A meno che non siate disposti a spostare il festeggiamento all’ora di pranzo. È possibile tuttavia soggiornare in hotel nella propria città e usufruire del servizio in camera per la cena. Ma purtroppo il giorno seguente è un lunedì lavorativo qualunque.

Meglio allora farsi portare qualcosa a casa: i ristoranti che offrono servizio da asporto saranno sicuramente preparati, visto che era un evento che ci si aspettava. Prenotate e informatevi per tempo onde evitare che ci siano problemi.

Un gita fuori porta

In alternativa è possibile organizzare una gita (non troppo) fuori porta. Gli spostamenti sono infatti consentiti all’interno della regione e per fortuna la Lombardia ha davvero molti punti di interesse.

Una giornata al lago in compagnia del proprio partner è quello che ci vuole per rilassarsi e volendo potete pranzare al ristorante, visto che l’attuale normativa lo consente.
Anche gli aperitivi, consumati entro le 18, sono concessi.

Regole per le seconde case

Sarà poi possibile spostarsi nelle seconde case, anche fuori dai confini della propria regione. Ci sono alcuni vincoli però, legati soprattutto a chi possiede una casa in affitto e non di proprietà che potrà andare solo se il contratto d’affitto è stato stipulato prima del 14 gennaio (data del decreto-legge). In caso contrario bisognerà attendere almeno fino al 15 febbraio. Vietato spostarsi anche nel caso in cui la seconda casa sia stata presa in affitto per un periodo inferiore a 30 giorni.

E i fidanzati che non vivono nella stessa regione? Sicuramente non è un bel periodo perché come sappiamo gli spostamenti tra le regioni sono vietati. È possibile solo il ricongiungimento, vale a dire lo spostamento da una regione all’altra in caso di convivenza.

Insomma, questo San Valentino in Zona Gialla sarà sicuramente diverso dagli altri, ma un’atmosfera soffusa e una buona cenetta a lume di candela può farci dimenticare il resto del mondo almeno per qualche ora.

Calderone,news | La redazione

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *