Taxi con Schermo divisorio “anti Covid-19”

La nuova tipologia di taxi con schermo prevede uno schermo divisorio trasparente nell’abitacolo. Un’opzione che vuole implementare il ricorso ai Taxi offrendo maggiore protezione dal virus Covid-19. Il pagamento del viaggio avviene via App, e il distanziamento diventa totale.
Opzione Taxi + Schermo per richiedere taxi dotato di schermo divisorio trasparente per limitare contatti e offrire maggiore protezione dal virus Covid-19

C’era da aspettarselo arrivasse un altra idea “plastica” per difendersi dal coronavirus anche sui mezzi di trasporto pubblici a quattro ruote. Taxi compresi, dunque. La plastica ancora protagonista nel “distanziamento sociale”, o distanziamento di sicurezza come qualcuno preferisce ormai definirlo.

Così, FREE NOW, piattaforma multiservice per la mobilità urbana, in questa seconda metà di Giugno 2020 comunica di aggiungere una nuova opzione di viaggio che permette al cliente di richiedere un “Taxi + Schermo”, ossia un taxi con schermo divisorio trasparente. Un po’ come si è visto sui taxi americani (o su ammiraglie manageriali).

Lo schermo avrebbe lo scopo di isolare il compartimento posteriore del veicolo, lasciando comunque libera possibilità di comunicazione del conducente con i passeggeri. Una soluzione che alcuni tassisti hanno preso in considerazione con l’obiettivo di ridurre al minimo i contatti con i clienti, e magari conquistare le preferenze di chi vuole adottare ogni precauzione disponibile per proteggersi dal virus.

Questionario ai clienti: maggioranza favorevole

FREE NOW avrebbe utilizzato a Maggio un questionario per analizzare le reazioni di passeggeri e tassisti a seguito della pandemia. Da questi sarebbe emerso che circa il 75% degli utenti intervistati sarebbe più incline ad utilizzare il servizio potendo scegliere un taxi provvisto di divisorio. Allo stesso tempo, l‘80% dei tassisti intervistati ha dichiarato di aver installato lo scudo separatore come tutela aggiuntiva nello svolgimento del proprio lavoro. La piattaforma ha quindi deciso di introdurre nella sua app un’opzione di viaggio che consenta la scelta preferita al cliente, almeno nelle città italiane in cui il loro servizio è presente.

Con pagamento via App, il distanziamento diventa totale

Andrea Galla, Head of Operations di FREE NOW Italia, ha avuto l’opportunità di sottolineare anche un altro fatto. “Abbiamo chiesto ai nostri utenti quale fosse attualmente la loro percezione nei confronti del servizio taxi e buona parte di essi (70%) ci ha risposto che lo ritengono più sicuro rispetto al trasporto pubblico di linea, oggi contingentato, o ai servizi in sharing”.

L’introduzione della nuova opzione di viaggio “Taxi + Schermo” può non solo limitare al minimo i contatti, ma perfino annullarli, visto che non c’è scambio di moneta e il pagamento avviene tramite app, con invio della ricevuta digitale.

Tale nuova modalità di viaggio sarà disponibile non solo per gli utenti privati, ma anche per ogni account aziendale registrato. Il numero di taxi con schermo divisorio aumenta e, dice FREE NOW, viene costantemente implementato. Per il momento. Inoltre l’azienda sta distribuendo dispositivi di autoprotezione monouso ai tassisti della propria flotta di Milano (7.500 mascherine e 4.000 guanti), Roma (3.000 mascherine e 4.000 guanti) e Napoli (1.000 mascherine e 2.000 guanti).

Calderone.News | Chiara Stella

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi