Autodromo Monza: nuove piante per la vita e l’energia

Con “M’illumino di Meno” hanno iniziato ad arrivare le nuove piante nel Tempio della Velocità. L’Autodromo Nazionale Monza ha aderito alla giornata del risparmio energetico promossa Rai Radio2 attraverso il programma radiofonico Caterpillar. Entro primavera entreranno 3mila nuovi alberi nel Parco di Monza. Inoltre, con una gara endurance si rivolgono aiuti agli agricoltori africani. Ogni giro di pista, una pianta.
Circuito Autodromo Monza, vista dall'alto

Si tratta di una di quelle notizie che fa piacere trasmettere ai lettori, perché coniugano la passione per il motorsport con la vita globale e con il futuro planetario.

L’Autodromo Nazionale Monza ha aderito ieri a M’illumino di Meno, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Il circuito ha così risposto all’iniziativa promossa dal programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio2. Infatti è stato inaugurati il primo lotto dei 3mila alberi che il Tempio della Velocità ha programmato di piantare (a proprie spese) nel Parco di Monza.

Pietro Benvenuti (foto qui sotto), Direttore Generale dell’Autodromo di Monza, si è fatto fotografare nell’area interessata dai lavori di messa a dimora, tra la famosa seconda curva di Lesmo e il Serraglio. Gli alberi posati sono carpini a pronto effetto che fanno parte del primo lotto di 554 piante, a cui si dovrebbero aggiungere altre 2.400 piantine forestali, entro la primavera. L’Autodromo di Monza è cambiato parecchio in 90 anni, vedremo come ancora cambierà.

Afferma Benvenuti: “Tutti gli esemplari che utilizzeremo hanno una provenienza certificata e appartengono al corredo floristico del Parco che ci ospita. Le specie sono infatti coerenti con gli arbusti già presenti nell’area boschiva. Quindi le piante saranno in grado di svilupparsi idoneamente al contesto che le circonda”.

Pietro Benvenuti, Direttore Generale dell’Autodromo di Monza, intervenuto alla posa piante nella giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili
La gara per aiutare l’Africa con gli alberi. Ogni giro di pista, una pianta

L’occasione è stata utile per dare visibilità a un’iniziativa che permetterà di donare migliaia di alberi all’Africa durante la gara Hankook 12H Monza.

La Hankook 12H Monza, il 10 e 11 luglio, è una competizione endurance per vetture GT e Turismo. Per ogni giro di pista di una vettura in gara durante la 12 ore, verrà donato un albero ad un agricoltore africano.

L’iniziativa “One lap = one tree” è promossa insieme alla onlus Trees for the Future che si occupa di migliorare la sussistenza dei contadini nei Paesi in via di sviluppo. Questo anche per rivitalizzare i terreni di coltura impoveriti. Gli alberi piantati grazie alla Hankook 12H Monza andrebbero a trasformare delle mono-colture in orti forestali. Questo per aiutare gli agricoltori africani a coltivare ogni mese dell’anno prodotti della terra, da vendere per il sostentamento della comunità locale.

L’associazione Trees For the Future avrebbe finora piantato 145 milioni di alberi in una dozzina di Stati.

Calderone.News | Redazione

Piante pro Africa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *