La Francia riapre le frontiere ai turisti

La Francia riapre in sicurezza, e dal 9 giugno scorso è consentito l’ingresso a tutti i cittadini europei vaccinati contro il Covid senza il bisogno di effettuare un tampone.  Prima del 9, per entrare in Francia era necessaria l’attestazione di un tampone molecolare negativo effettuato non meno di 72 ore prima di varcare la frontiera, sia dall’aeroporto, che per treno o strada.
Il governo ha anche diviso i paesi del mondo in 3 diversi colori. Basterà il vaccino se si arriva da un paese colorato di verde (tutta l’Europa ad eccezione della Gran Bretagna), l’Australia, la Corea del Sud e Israele. Servirà, invece, il tampone molecolare negativo di meno di 72 ore se si arriva da un paese colorato di arancio: praticamente tutti gli altri paesi del mondo, compresi gli Stati Uniti, ad eccezione di quelli “rossi”. In rosso, i paesi in cui le varianti sono considerate preoccupanti, come il Sudafrica, l’India o il Brasile. Per chi arriva da queste zone, continuerà ad essere obbligatoria la quarantena.

Inoltre si ricorda che vige ancora il coprifuoco dalle ore 23.00
Riapertura delle sale interne di bar e ristoranti con tavoli per massimo 6 persone
Riapertura di palestre e di luoghi culturali, fiere e edifici sportivi con possibilità di accogliere fino a 5.000 persone.
A fine giugno le riaperture saranno ancora più ampie e viaggiare in Francia sarà come farlo in Italia.

Per Informazioni :
https://it.france.fr/it/prima-della-partenza/informazioni-coronavirus-francia
 
Agenda riaperture :
https://bit.ly/3w852OP

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *