Milano: al via Area B, accese le telecamere. Info e mappa

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Le pattuglie sono già schierate ai varchi per bloccare i veicoli diesel Euro 0, 1, 2 e 3, i veicoli alimentati a benzina Euro 0. I divieti riguardanti l’Area B saranno estesi progressivamente fino al 2030.

Inizia l’era di Area B 

Il 25 di febbraio alle 7.30 di mattina si sono accese le telecamere che controllano l’ingresso in città ai mezzi più inquinanti, benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2, 3, alle moto a due tempi Euro 0 e 1. Si tratta della nuova ZTL del capoluogo lombardo, che copre il 72% del territorio comunale, in funzione dal lunedì al venerdì, dalle 7 e 30 alle 19 e 30, festivi esclusi.

Al momento sono disponibili alcuni bonus giornalieri, per consentire sia ai residenti e a tutti gli altri di conoscere questa nuova ZTL. Per un anno, cioè fino al 25 febbraio 2020, sono stati messi a disposizione 50 giorni di libera circolazione anche non consecutivi per poter entrare all’interno di Area B, senza beccarsi la contravvenzione di 80 euro. Le facilitazioni si estenderanno fino al 30 settembre 2020 con ulteriori 25 giorni di accesso libero per i residenti a Milano ed altri 5 giorni per chi non è residente. Attenzione però. Perché sarà invece possibile vedersi appioppata la multa da 160 euro per aver contravvenuto ai divieti semestrali (dal 1° ottobre al 31 marzo) del «piano aria» regionale che sono esattamente gli stessi che regolano Area B. Solo all’esaurimento dei giorni di libera circolazione scatterà la sanzione.

Gli step successivi

Il secondo step di Area B partirà il 1° ottobre 2019 con lo stop ai diesel Euro 4, già vietati dal 2017 in Area C. I residenti e le imprese della città avranno 25 giorni all’anno di libera circolazione anche non consecutivi, previa registrazione al sistema online, tutti gli altri cinque giorni. Seguiranno gli altri divieti progressivi per classi di veicoli immatricolati persona e merci a step successivi fino al 2030. 

Lo step successivo che parte 1° ottobre 2020 riguarderà il solo divieto alle vetture Euro 1 a benzina. Invece dal 1° ottobre 2022 non potranno più circolare le auto Euro 2 benzina, tutte le Euro 4 ed Euro 5 diesel. Dal 2025 stop anche alle Euro 3 benzina ed alle Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati dopo il 31 dicembre 2018.

Secondo le disposizioni della Regione, dal 1° ottobre 2028 l’accesso sarà chiuso anche alle auto Euro 4 benzina e alle Euro 6 diesel A-B-C acquistate prima del 31 dicembre 2018. L’ultimo step previsto si attiva il 1 ottobre 2030 con il divieto anche alle vetture diesel Euro 6 D Temp-D.

I valichi attivi

Attualmente la presenza dei vigili ai 15 varchi sui 187 previsti è massiccia, ma l’intenzione pare sia essenzialmente quella di dare informazioni. Però i 15 valichi attivi sono già dotati di telecamere collegate a un sistema informatico che consente anche di registrarsi e verificare se la propria auto può entrare in Area B, tenere il conto degli accessi ancora possibili del pacchetto di 50 a disposizione di ogni automobilista e svolgere tutte le pratiche relative alla Ztl.

Potete trovarli in via Anassagora, via Pirelli, viale Sarca, via Giuditta Pasta, via Gallarate, via Tofano, via Basilea, via Zurigo, via Gonin, via Baroni, via Cassinis, via Rogoredo, via Carlo Feltrinelli, via Mecenate, via Fantoli.

Qui otto pattuglie divise in due turni si alterneranno ai confini della città garantendo un presidio continuo. Sopratutto per evitare possibili ingorghi di chi, ignaro del provvedimento, decide di tornare indietro. Le telecamere leggeranno il numero di targa della vettura e lo invieranno automaticamente alla Motorizzazione che a sua volta segnalerà solo le auto da inserire nella black list. In quel caso l’automobilista riceverà via posta un alert che spiega il funzionamento del provvedimento, invitandolo a mettersi in regola ma anche ad iscriversi al portale per controllare e gestire gli accessi disponibili.

Per fornire tutte le informazioni del caso è stato aperto al pubblico  anche un infopoint dedicato nel mezzanino della stazione Duomo della linea rossa della metropolitana. Gli orari di apertura del servizio sono dalle 8:30 alle 15:30, dal lunedì al venerdì, con 16 sportelli a disposizione per qualsiasi informazione relativa al provvedimento. L’iniziativa è indispensabile per aiutare i 1.400.000 abitanti dell’Area B e tutti coloro che ogni giorno entrano in città a bordo di un veicolo a motore.

Team Calderone.news

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *