Gnocchetti sardi con tonno e bottarga

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Un piatto delicato, raffinato e facile questi gnocchetti sardi con tonno e bottarga. Con una spolverata di prezzemolo tritato e un filo d’olio sono perfetti per catturare l’appetito.

Gnocchetti sardi con tonno e bottarga

I malloreddus o gnocchetti sardi, in realtà hanno poco o niente a che vedere con gli gnocchi veri e propri, somigliando decisamente di più a delle conchiglie rigate. Come tutta la pasta rigata, hanno la capacità di trattenere il sugo in modo eccezionale, senza necessità di salse cremose.

In questa versione i gnocchetti sardi sono resi originali dal classico accompagnamento al profumo della bottarga che evoca la brezza marina degli scenografici lidi sardi. Vi accorgerete di aver creato un primo piatto ricercato con il mix bilanciato dal noto sapore del tonno che viene esaltato da quello più intenso della bottarga. Una prelibatezza che evoca l’estate, il sole, le spiagge…. Tanto non c’è nessun decreto che ci vieta di sognare.

Ingredienti per 4 persone

  • Gr. 500 di gnocchetti sardi
  • Gr. 240 di tonno sott’olio
  • Gr. 50 di olive taggiasche snocciolate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino a piacere
  • 2 cucchiai di bottarga di tonno in polvere
  • Prezzemolo tritato1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  • Intanto che l’acqua bolle per la cottura della pasta, prepariamo il condimento.
  • In una capiente padella mettiamo ad insaporire nell’olio lo spicchio d’aglio e il peperoncino che toglieremo prima di aggiungere il tonno e le olive.
  • Lasciamo insaporire qualche minuto e bagnamo con il vino bianco.
  • Appena questo sarà evaporato uniamo la bottarga.
  • Nel frattempo i gnocchetti avranno raggiunto la cottura desiderata.
  • Prendiamo un paio di mestoli dell’acqua della pasta e li aggiungiamo al condimento.
  • Versiamo gli gnocchetti scolati e lasciamo insaporire per qualche minuto.
  • Finire il piatto con una spolverata di prezzemolo tritato e un filo d’olio.

Buon appetito!
Serafina

Prova anche la ricetta del risotto mimosa con asparagi. Un piatto da gourmet, facile da preparare.

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *