#iomangiolombardo: 6 milioni di euro per l’enogastronomia

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

#iomangiolombardo

Due bandi regionali per promuovere i settori trainanti dell’economia lombarda e far fronte alla crisi causata dalla pandemia di Covid-19. #iomangiolombardo è destinato alle eccellenze casearie e per sostenere le piccole e medie imprese.

“Io mangio” e “Io bevo lombardo”, un totale di 6 milioni di euro, equamente suddivisi che Regione Lombardia ha stanziato, per sostenere le piccole e medie imprese i cui bilanci hanno subito un tracollo a causa del lockdown. I beneficiari di questa iniziativa appartengono al settore dell’enogastronomia, sicuramente uno dei più colpiti ma sempre attivi sul territorio. Produttori e imbottigliatori di vino e ristoratori sono le due parti coinvolte dal bando #iobevolombardo. Mentre nell’ambito di #iomangiolombardo si cercherà di salvaguardare le aziende casearie produttrici di formaggi DOP e i cittadini colpiti da disagi economici.

#iobevolombardo: un’ancora di salvezza per il settore vitivinicolo

Basti pensare che oltre il 90% delle aziende vinicole lombarde è impegnato nella produzione di vini a marchio Dop, Docg e Igp per capire quanto essenziale e strategico risulti essere questo settore per l’economia della regione. Dall’Oltrepo Pavese al Garda, dalla Franciacorta alla Valtellina, sono molte le aziende ad essere state messe in ginocchio dalla pandemia. Ed è qui che entra in gioco la regione.
I 3 milioni di Euro stanziati sono stati suddivisi in 12.000 voucher da 250 euro l’uno e possono essere richiesti dai ristoratori lombardi compilando l’apposito modulo su Unioncamere Lombardia. I voucher potranno essere utilizzati per l’acquisto di vini lombardi di qualità da imbottigliatori e produttori aderenti all’iniziativa. Invece il buono (saranno due per ciascun ristoratore) potrà coprire il 60% della spesa.

#iomangiolombardo: formaggio Dop per le famiglie in difficoltà

Per la salvaguardia e la tutela delle eccellenze lombarde, altri 3 milioni di euro sono stati stanziati per aiutare le aziende casearie. La regione ha infatti acquistato da circa 130 diversi caseifici lombardi formaggi Dop,tra cui Nostrano Valtrompia e Strachitunt. Si aggiungono Valtellina Casera, Silter, Formaggella del Luinese, Formai de Mut dell’Alta Val Brembana. Anche Salva Cremasco, Quartirolo Lombardo, Taleggio saranno poi ridistribuiti alla popolazione in difficoltà economica attraverso i comuni e le associazioni. Anche in questo caso, un’unica manovra ha una duplice valenza: economica, perché in grado di fornire liquidità immediata alle aziende, e sociale.

Ecco le parole di Fabio Rolfi, assessore lombardo per l’agricoltura, l’alimentazione e i sistemi verdi riguardo l’iniziativa: “Semplificazione massima e liquidità immediata alle imprese. Obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione con le associazioni di categoria e alla rete di Unioncamere Lombardia. Con queste due misure tuteliamo i nostri produttori di vini e di formaggi. E rinsaldiamo l’alleanza lombarda tra viticoltori e ristoratori e aiutiamo le famiglie in difficoltà. La Regione Lombardia ancora una volta interviene tempestivamente a sostegno dell’agroalimentare, un comparto che sarà̀ strategico e trainante nella fase della ripresa economica”.

Beatrice Piselli | Calderone.news

Team Calderone News

Redazione che si occupa della maggior parte degli articoli della testata. Appassionati della realtà Milanese, presenti su tutta la Lombardia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *